IP statico non utilizzando modem TIM per ADSL2+ o FIBRA business

Se volete sostituire il modem telecom ma mantenere IP statico è possibile farlo, bisogna solo inserire le credenziali corrette nel nuovo modem. Si ricorda che sulle fibra e e anche su alcune adsl le linee delle fonia sono in VOIP quindi per li momento diciamo che non sarà possibile utilizzarle (anche se esistono alcuni metodi che vedremo in un prossimo articolo).

Molti di voi si chiederanno perchè non utilizzare il modem TIM. Purtroppo spesso si hanno dei problemi di blocco di alcune funzionalità o di malfunzionamenti sulle configurazioni come ad esempio delle DMZ/firewall/forwording ecc ecc.
Configurazione del vostro nuovo modem con un Contratto Business Fibra o ADSL
Occorre configurare il modem  con i seguenti paramentri:
– il tipo di encapsulation settate LLC e il protocollo in PPPoE

username: xyz@alicebiz.routed
password: xyz@alicebiz.routed

ALTERNATIVA

username: MAC-0013C8-t@alicebiz.routed (impostare il MAC address senza punteggiatura “:” o “-“)
password: alicenewag

 

Modem consigliati TP-LINK TD-W9970 oppure Fritzbox  7940. Quest’ultimo permette di configurare anche delle linee VOIP anche TIM ma sarà necessario seguire una particolare procedura per estrapolare le proprie credenziali Voip dal modem TIM.

 

 

3 thoughts on “IP statico non utilizzando modem TIM per ADSL2+ o FIBRA business

  • 12 Gennaio 2019 at 11:28
    Permalink

    Buongiorno: sono riuscito a sostituire il TIM per fibra ed ho già configurato il Fritz 7590 anche per il VOIP (con una procedura trovata online) e tutto funziona perfettamente.
    Solo l’IP statico non riesco a inserirlo a causa del fatto che non viene accettata l’anomala subnet mask “esterna” (non quella per la LAN interna, cioè) 255.255.255.255.
    Con il tentativo che ho fatto io, non potendo inserire questa subnet (rifiutata dal FritzOs), ho provato con 255.255.255.0 e il router mi diceva di essere connesso a Internet quando, in realtà, non mi permetteva la navigazione.
    Ho già segnalato la cosa ad AWM chiedendo di trasformare in un warning il messaggio di blocco relativo alla subnet (magari se altri col mio problema volessero fare lo stesso potremmo avere più possibiltà) e mi è stato assicurato che la segnalazione sarà fatta ai tecnici.
    L’anomala 255.255.255.255 sembra essere proprio il modo per TIM d’identificare certe tipologie di servizio (e, sospetto io, anche d’impedire proprio di svincolarsi dal loro router e non ricevere l’assurdo obolo di quasi 5 euro al mese…).
    Quindi la mia domanda è: modificando i dati d’accesso come indicato nell’articolo devo riconfigurare anche il VOIP?
    Grazie

    Reply
    • 15 Gennaio 2019 at 20:36
      Permalink

      Credo che il problema non sia la subnet mask. Infatti nell’articolo in questione si fa riferimento al mantenere IP statico. Questo viene rilasciato dal provider, utilizzando semplicmente l’autenticazione descritta.

      Reply
  • 31 Gennaio 2019 at 17:05
    Permalink

    Grazie!!!!
    Risolto annoso problema!!

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *